Provviste per l’inverno (un po’ cicale e un po’ formiche)

La nostra casa, in questi giorni, è invasa di delizie. I miei suoceri sono tornati dal Cilento una settimana dopo di noi, portandoci un sacco di cose buone. Verdura, tanta. E buona. Pomodori come se piovesse. E come di consueto, il loro tragitto di ritorno prevede una sosta alla Tenuta Vannulo. Praticamente il paradiso per chi ama la mozzarella di bufala.

Non saprei come descrivervi questo posto. Un caseificio, un’azienda agricola, una stalla a 5 stelle per bufale trattate da regine, che ascoltano musica classica e dormono su materassi affinché il loro latte sia il migliore. E da regine quali sono, anche quella vera, Sua Maestà d’Inghilterra, si dice le contatti quando vuole soddisfare la sua voglia di mozzarella. Poi c’è anche la yogurteria, dove fermarsi a fare colazione. Yogurt di bufala servito con brioche calde. E gelato. Se vi avanza un posticino.

Di tutte queste meraviglie i miei suoceri ogni volta mi riempiono il frigo. Nonostante sappiano che ho eliminato i latticini. E io accolgo tutto di più grado, nonostante abbia veramente eliminato i latticini. L’eccezione ci sta sempre. Mozzarella, ricotta e yogurt. Bianco e alla frutta, per non sbagliare.

Inoltre il basilico del nostro terrazzo quest’anno è inarrestabile. Ha resistito alla nostra assenza di agosto continuando a “fogliare” a più non posso.

Ieri, quindi, ci siamo messi ai fornelli, per non lasciare che tutte queste bontà andassero sprecate.

Ed è stato un pomeriggio all’insegna di ravioli fatti in casa, dal mio abile parrucchiere che sa fare anche la sfoglia (io no,  ho la manualità di un elefante). Ravioli integrali con ripieno di ricotta di bufala e spinaci. E pesto. Che vuol dire pasta. Ma anche orzo, pesto e pomodorini. O un cucchiaino aggiunto al passato di verdura, per renderlo ancora più buono. O spalmato sul pane.

Ravioli integrali ricotta e spinaci

IMG_3190-2
Foto brutta brutta, ravioli buoni buoni

E oggi forno acceso per le mie tortine ricotta, gocce di cioccolato e pere. Si stanno ancora raffreddando, ma un assaggino caldo mi ha fatto credere siano buonissime.

Tortine ricotta, gocce di cioccolato e pere

Mentre aspetto l’ora della merenda, con un cugino da salutare perché a breve partirà per  3 anni in Germania, vi lascio la ricetta del nostro pesto.

Ingredienti:

100 g di foglie di basilico

1 spicchio d’aglio

qualche chicco di sale grosso

1 bicchiere di olio evo

2 cucchiai di pinoli

12 cucchiai di parmigiano grattugiato

4 cucchiai di pecorino grattugiato

Visto che l’idea di usare il mortaio che abbiamo in casa era tanto poetica quanto impossibile, abbiamo usato direttamente il mixer. Frullate (o pestate, se siete più bravi di noi) prima l’aglio il sale, poi aggiungete gradualmente il basilico. Unite poi i pinoli e continuate frullare, aggiungendo l’olio a filo. Per ultimo tritate assieme anche i formaggi.

Ecco pronta la vostra scorta di basilico, da sigillare in vasetti o mettere in freezer usando la formina dei cubetti di ghiaccio, per delle comode mono-porzioni!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...