Musicoterapia per bambini

La prima attività che ho fatto con mio figlio quando aveva appena un mese è stata un corso di musicoterapia. Si teneva vicino casa mia, e mi sembrava una bella occasione per uscire dall’inevitabile isolamento dei primi mesi di maternità. In realtà, non avevo ben chiaro di cosa si trattasse. Poi ho conosciuto Maria Laura Villalba, musicoterapeuta argentina trapiantata a Roma, e grazie a lei ho imparato tante cose.

Keyboards - Hands on

foto credit: flickr.com

Cos’è la musicoterapia?

Si definisce musicoterapia “una tecnica che utilizza la musica come strumento terapeutico, grazie ad un impiego razionale dell’elemento sonoro, allo scopo di promuovere il benessere dell’intera persona, corpo, mente, e spirito.”

Una tua personale definizione di musicoterapia?

Per me la musicoterapia è l’arte di percorrere un sentiero che conduce alla nostra essenza attraverso la musica. È la capacità di guardare dentro di noi utilizzando le nostre risorse sonore. È la possibilità di espanderci e comunicare con il mondo proiettando vibrazioni sonore legate ai nostri sentimenti più profondi e alle emozioni più intime, aiutandoci ampliare e sviluppare le nostre capacità psicofisiche.

Il binomio musicoterapia-maternità?

La gravidanza e il diventare mamma costituiscono un lungo sentiero di emozioni e sentimenti speciali, nel quale la donna – e il suo vissuto – impara a relazionarsi con una persona nuova e contribuisce a costruirne l’identità. Il percorso musicoterapeutico viene applicato attraverso il canto, il gioco, la musica, la creatività e il rilassamento della futura mamma favorendo sin dalla gravidanza una comunicazione affettiva efficace madre-bambino. Attraverso esercizi vocali, sequenze ritmiche e melodiche, ninne nanne, danze, tecniche di rilassamento e di espressione corporea si stimolano, sia per la mamma che per il bambino, l’espressività e la fiducia in se stessi, favorendo il dialogo sonoro mamma-bambino in modo rilassato e lontano da tensioni.

In quali contesti si può ricorrere alla musicoterapia?

La musicoterapia può essere utilizzata sia in ambito scolastico, sia presso ludoteche, spazi di cultura e di aggregazione sociale, consultori familiari, ospedali, centri di riabilitazione e centri per anziani. È un ottimo strumento per favorire il rilassamento, l’adattamento, l’integrazione e la riduzione dello stress post traumatico o derivante da forti cambiamenti fisici o spaziali. Possono usufruire della musicoterapia persone di ogni età e situazione sociale, fisica e mentale.

Maria Laura Villalba è cantante e musicista, diplomata in Musicoterapia evolutiva e Musica per la prima infanzia. Da 10 anni, tra Roma e Buenos Aires, porta avanti il suo progetto Musica de 9 lunas. Nel suo blog potete trovare filastrocche e musiche da proporre ai vostri bambini, oltre a tanti consigli utili per tutta  la famiglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...